Qual è la prossima mossa per il mercato dei derivati Bitcoin?

L’interesse aperto sul Chicago Mercantile Exchange è quasi raddoppiato negli ultimi 30 giorni. Infatti, l’interesse aperto aggregato tra le principali borse dei derivati è aumentato del 31%, con la risposta al forte aumento del prezzo di Bitcoin evidente quando i grafici dei prezzi di Deribit, BitMEX e OKEx vengono analizzati.

Il mercato dei derivati risponde al Bitcoin a $12k con un maggiore interesse aperto
Aggregare l’interesse aperto

Nei mesi di luglio e agosto 2020, l’Open Interest stava salendo verso i 6 miliardi di dollari. Se il prezzo di Bitcoin continua a salire, l’Open Interest potrebbe aumentare in proporzione. Sulle borse come la CME, dove un’alta percentuale dell’Interesse Aperto e del volume degli scambi è guidata da investitori istituzionali, l’Interesse Aperto è probabile che questa volta tocchi i 6 miliardi di dollari.

In ogni ciclo di mercato, ci sono alcuni intoppi e correzioni prima di un aumento sostenuto del prezzo. Al momento in cui scriviamo, il prezzo è salito del 14% in 1 settimana. Inoltre, era distante dal precedente triidrato di alluminio del 33% e ci potrebbero essere ancora alcune correzioni, prima di raggiungere nuovamente lo stesso livello. Durante queste correzioni, la maggior parte delle posizioni, sia lunghe che corte, vengono liquidate, e tutte hanno un impatto negativo sul sentimento di trading più ampio.

Tale impatto si osserva anche nell’analisi dei volumi di negoziazione nelle borse dei derivati. Sulla base dei dati di Skew, il volume medio aggregato degli scambi di derivati è aumentato costantemente da maggio 2020.

Il mercato dei derivati risponde a Bitcoin a $12k con un maggiore interesse aperto
Volumi giornalieri aggregati

Attualmente, il volume degli scambi di derivati è superiore ai livelli del settembre 2020. Tuttavia, su un periodo di tre mesi, il volume registrato in agosto è stato più sostenuto rispetto all’ottobre 2020. Una correzione del prezzo di Bitcoin potrebbe portare ad un calo dell’attuale volume di scambi tra le borse. Le borse a pronti sono già soffocate per i fondi, e un calo del volume delle negoziazioni sulle borse dei derivati potrebbe portare ad un ulteriore calo della volatilità.

Se il modello osservato nel 2017 si ripeterà nel 2020, potrebbero esserci ulteriori correzioni nel novembre 2020, e le posizioni buy potrebbero essere quelle che verranno liquidate. Al momento della stampa, le liquidazioni orarie massime sono state di 40 milioni di dollari. Tuttavia, un mese fa, la cifra era di 75 milioni di dollari.

Il mercato dei derivati risponde alla Bitcoin a 12k$ con un interesse aperto più alto
Posizioni liquidate

I contrari finiscono per assumere posizioni opposte sul mercato e questa strategia può rivelarsi vincente in tali situazioni. Andare lunghi quando vanno corti è uno di questi punti di vista contrari. Così, come Open Interest risponde al prezzo di Bitcoin, i trader al dettaglio speculeranno su quale posizione prendere per sfruttare al meglio questa corsa.

Comments are closed.